lunedì 1 ottobre 2007

Myanmar, già che ci siamo...


Ora non faccio politica, ci mancherebbe, ma mostrerò giusto qualcosa che mi è parso di notare in tutto sto casino.

E' qualcosa di assurdo, quello che sta succedendo laggiù, in Birmania. Non voglio sembrare insensibile - anche se è vero che non sono molto pàtico -, però la situazione è talmente assurda che, se fossi al tg, ci farei un filmato con le immagini degli avvenimenti e in sottofondo What a Wonderful World (versione punk dei Ramones, ci sta a pennello.)
Arrivano i ricchi, guardano il paesaggio, infilano i pollici nei pantaloni e si dondolano sui piedi e fanno: "Qua ci metto un'industria". E via, per anni si sfrutta un paese tutto foreste e montagne, e non gli si dà niente. E i monaci fanno sì con la testa e pregano. E come se non bastasse, ciànno la dittatura, che però s'inchina agli altri paesi, e accetta ogni offerta, gas e altro, e come se non bastasse, è una dittatura comunista! Che sfiga! Ma i monaci dicono: "Fa niente, dài, lascia perdere... E' un momento, prima o poi gli passa."
Poi però la situazione si fa drammatica, allora i monaci alzano timorosi l'indice e fanno: "Scusate, ma non è che si può..."
"Rivoluzione!" dice il governo, allarmato, con Cina, Thailandia e India, braccia incrociate e occhi chiusi, che annuiscono. "A morte!" conclude il governo.
E giù colla violenza sui poveretti pelati, che d'altronde non hanno avuto manco la soddisfazione di dire: "Emmobbasta veramente però!" (citaz. di alto livello culturale: Maccio Capatonda).
Dico, è assurdo, alzano un indice e (altra citaz. di alto livello culturale: Elio e le storie tese): "ma gli tapparono la bocca, e sangue, poi bastonate, sputi, pugni e calci." Undici morti!! Ma se quelli là non hanno fatto niente! Spazzano il terreno per non uccidere accidentalmente le formiche, quando camminano! Figuriamoci se picchiano la polizia e fanno macello.
Ma la cosa più incredibile che ho letto, su internet credo, è che sono stati arrestati così, tempestivamente, addirittura li hanno presi dai monasteri...! XD Ma vi rendete conto?! "Beh," si saran detti, suppongo, "già che ci siamo..."

2 commenti:

AndreMiglio ha detto...

Concordo in pieno, Federico.
In Birmania è un casino, ho visto al telegiornale che hanno ammazzato un sacco di giornalisti, per di più provenienti anche dall'estero: Giappone, Italia ecc.
E' bello vedere che uno si interessa a quello che succede in questo modo invece di fregarsene e farsi i cazzi suoi.
Senti anche se so che non c'entra niente... mi dai il link del sito da dove hai preso OpenOffice?
Tanti saluti.

Il tuo commentatore numero uno.
P.S. se mi faccio un blog... mi linki, vero? Ciaooooooooooo!

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Beh, sì, m'interesso fino a un certo punto, però. Non credo che si possa fare qualcosa, in questo caso. Quindi, non possiamo far altro che guardare e scuotere la testa... :S

Ovviamente ti linko, e con piacere! Io linko il mondo intero, se ne ho la possibilità! E da bravo testimonial di open office, ti do l'url del download: http://download.openoffice.org/2.3.0/index.html?focus=download. Direttamente dal sito ufficiale - e gratis, ovvio.