domenica 11 novembre 2007

Svago domenicale: Kyrie Eleison


Apro la "rubrica" Svago domenicale. Oggi ho pensato alla messa di Requiem in re minore K 626. E' davvero bella, accidenti. E ha anche una "strana storia". Su wikipedia ho trovato alcune informazioni che sembrano più precise di quanto sapevo io... ^^:

Stendhal, in Vite di Haydn, Mozart e Metastasio (1815), parla di un anonimo committente che incarica Mozart, malato e caduto in miseria, di comporre in quattro settimane una messa da requiem, dietro compenso di cinquanta ducati.
Secondo l'ipotesi avanzata da Stendhal, Mozart tentò di scoprire chi fosse il misterioso committente, ma quando le forze cominciarono a mancargli per il duro lavoro, non riuscendo ad identificare l'uomo, si convinse che la messa che stava componendo sarebbe stato il requiem del suo funerale.
Inoltre, allo scadere delle quattro settimane l'uomo si presentò per ritirare la composizione, che però Mozart non aveva ancora completato. Così, nonostante i sospetti del musicista, gli offrì altri cinquanta ducati e altre quattro settimane di tempo: inutili, poiché Mozart morirà di febbre e insufficienza renale lasciando l'opera incompiuta.Moglie disgraziata! XD Ecco la parte che più preferisco del requiem, il Kyrie Eleison:



6 commenti:

Irene ha detto...

Ho scoperto il tuo blog da Glauco e penso di passare ancora a trovarti visto che ti avvicini ai miei gusti letterari. ciao

Irene ha detto...

Ma dai...!!! Ascolti Branduardi?
Ho visto il suo spettacolo su San Francesco, sublime!
ciao

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Grazie della visita! Sì, ascolto Branduardi :D E' un grande, è rock a modo suo! XD

Ti aspetto alla prossima! ;)

LauBel ha detto...

Decisamente bello... per i tuoi "svaghi" consiglierei anche l'ascolto della 4a sinfonia di brahms...

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Sì, la conoscevo, ma era da un pezzo che non la sentivo. La sto ascoltando proprio adesso, grazie. :)

Max P. ha detto...

Intrigante, il tuo blog!